Bonifica fibre minerali FAV

SPAS esegue interventi di rimozione e smaltimento di fibre minerali e fibre artificiali vetrose che possono causare rischi per la sicurezza e un danno economico nel lungo periodo.

L’azienda è in grado di supportare i clienti durante tutte le fasi del processo di smaltimento, sia a livello operativo che burocratico, in osservanza di obblighi e normative vigenti in termini di ambiente, salute e sicurezza sul lavoro.

La classificazione del materiale avviene attraverso il nostro laboratorio interno accreditato, segue poi la fase della rimozione vera e propria, nonché il trasporto in sicurezza e lo smaltimento presso adeguati siti di conferimento, con il rilascio delle certificazioni relative.

Nel caso in cui non sia possibile rimuovere le fibre, i nostri operatori specializzati possono adottare tecniche di confinamento, le quali permettono la fruibilità dell’area in modo sicuro e senza rischi per la salute.

COME OPERIAMO

  • ANALISI SPECIALISTICHE PRE-INTERVENTO

    Analisi tecnica di rilevazione delle fibre minerali con l’ausilio di mappature e definizione dell’area di intervento.

  • GESTIONE DOCUMENTALE

    Fornitura della necessaria documentazione relativa al processo di bonifica, assistenza e supporto al cliente nella compilazione dei formulari e gestione della comunicazione con gli organi competenti (ASL ed Enti territoriali).

  • OPERAZIONI DI INTERVENTO

    Messa in sicurezza, rimozione, trasporto e smaltimento dei manufatti contenenti fibre minerali e fibre vetrose presso gli appositi siti di conferimento.

  • RILASCIO CERTIFICAZIONI

    Redazione dei certificati di restituibilità di beni e siti liberi da contaminazione da amianto, che attestano l’avvenuta bonifica dell’area secondo le normative vigenti.

Fibre Artificiali Vetrose (FAV) e Fibre Ceramiche Refrattarie (FCR)

In base a quanto previsto all’allegato VI del Regolamento (CE) n. 1272/2008, le FAV vengono classificate in lane minerali e fibre ceramiche refrattarie.

Le lane minerali (lana di vetro e lana di roccia) sono FAV con contenuto in ossidi alcalini e alcalino-terrosi superiore al 18% in peso; invece sono considerate fibre ceramiche refrattarie (FCR), le FAV con contenuto in ossidi alcalini e alcalino-terrosi inferiore al 18% in peso.

Entrambe le categorie sono considerate cancerogene se presentano un DLG-2ES (“diametro geometrico medio ponderato sulla lunghezza meno due errori geometrici standard”) inferiore a 6 micron, mentre sono classificate come non pericolose se questo valore è superiore ai 6 micron.

Le FAV dispongono di caratteristiche tecniche notevoli e trovano impiego in molti settori, le principali caratteristiche delle FAV sono:

  • alta stabilità chimica e fisica;
  • resistenza alle condizioni ambientali;
  • resistenza ai microrganismi:
  • proprietà ignifughe;
  • proprietà dielettriche;
  • ottimo isolamento termico;
  • ottimo isolamento acustico.

In presenza di questi materiali è sempre bene evitare che si verifichi un rilascio di fibre nell’ambiente circostante in quanto l’esposizione a FAV può associarsi ad effetti indesiderati quali irritazioni di pelle, occhi e mucose, oppure ad effetti infiammatori delle strutture polmonari.

Per le fibre ceramiche refrattarie (FCR), invece, si può riscontrare l’infiammazione persistente dell’apparato respiratorio, con possibile evoluzione in placche pleuriche e fibrosi polmonare.

Per questo motivo è importante affidarsi ad un’azienda specializzata che possa analizzare la situazione, valutare i rischi per la salute, definire i provvedimenti adeguati ed eseguire la bonifica da fibre in totale sicurezza, tramite procedure certificate di confinamento/rimozione e smaltimento del materiale presso gli appositi siti autorizzati.

Fibre di carbonio

Le fibre di carbonio sono costituite da grafite purissima e sono impiegate in diversi campi di produzione in virtù delle loro caratteristiche tecniche come leggerezza, elasticità, resistenza meccanica e resistenza alla trazione.

I materiali realizzati in fibra di carbonio resistono a lungo nel tempo e ad oggi non sono classificati tra i rifiuti pericolosi ma richiedono comunque particolari precauzioni in fase di rimozione e trasporto, inoltre lo smaltimento va sempre registrato presso gli appositi siti di conferimento.

PRONTO INTERVENTO 24/7

Il servizio è attivo in tutta Italia 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 attraverso il numero verde della centrale operativa.

Numero verde pronto intervento SPAS

Certificazioni e categorie

Certificazioni e categorie di iscrizione albo gestori ambientali

SPAS dispone delle categorie (rilasciate dall’albo gestori ambientali) necessarie ad offrire servizi di rimozione e conferimento di rifiuti abbandonati, ivi compresi amianto a matrice compatta e friabile e può svolgere attività di bonifica e ripristino ambientale.

  • CATEGORIA 4-F

    Trasporto rifiuto non pericoloso

  • CATEGORIA 5-F

    Trasporto rifiuto pericoloso

  • CATEGORIA 8-D

    Gestione rifiuti pericolosi e non

  • CATEGORIA 9-E

    Bonifica siti contaminati

  • CATEGORIA 10-B

    Bonifica amianto e fibre minerali

 

Competenza e professionalità al servizio di ambiente e sicurezza

Contattaci per una consulenza gratuita o per maggiori informazioni sui nostri servizi